Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2009

IV° Incontro Giovani Veneti all’Estero (2009)

Immagine
Dal 22 al 27 giugno 2009 ha avuto luogo all'Isola di San Servolo, Venezia, il 4° Meeting del Coordinamento Regionale dei Giovani Veneti nel mondo e del Comitato Giovani Veneti all'estero.

Si tratta di un'incontro tra i giovani veneti residenti nella nostra regione, i giovani veneti provenienti da varie parti del mondo discendenti di veneti emigrati all'estero, impegnati per favorire attività di scambio sociali, culturali ed economiche.

Alla giornata conclusiva dell'evento, in data 27 giugno 2009, phanno partecipato varie autorità istituzionali della nostra regione nonché esperti nel settore, interessati al fenomeno dell'emigrazione veneta.

Date un'occhio al programma!


IL  PROGRAMMA

4° MEETING DEL COORDINAMENTO REGIONALE DEI GIOVANI VENETI NEL MONDO E DEL COMITATO GIOVANI VENETI ALL'ESTERO
Lunedì 22 giugno 2009
Giornata dedicata ai lavori del Comitato Giovani Veneti all'Estero

Martedì 23 giugno 2009

Mattino: Giornata in Unioncamere del Veneto con i salu…

Assessore Regionale alle Politiche per i flussi migratori - Arch Oscar De Bona (VIII legislatura)

Immagine
Dopo l’esaltante esperienza che abbiamo vissuto assieme nel giugno del 2008  a Montevideo, Vi aspetto tutti nella meravigliosa cornice dell’isola di San Servolo a Venezia per il IV Meeting del coordinamento regionale dei giovani veneti nel mondo e del comitato giovani veneti all’estero.

Da questo nuovo appuntamento mi aspetto indicazioni e suggerimenti  per il lavoro da svolgersi nel 2009-2010, periodo che completa il piano triennale e l’attività della attuale legislatura.  Verificheremo  assieme  il percorso fatto in questi anni per fare  sintesi e  individuare nuove linee di azione per dare contenuti al nuovo piano triennale 2010-2013 che la Giunta regionale proporrà all’approvazione del Consiglio regionale.

Sono certo che il lavoro che avete iniziato assieme ai Sindaci e alle altre istituzioni, ai Comitati-Federazioni di circoli veneti all’estero, alle associazioni per i veneti nel mondo che operano nella Regione lascerà una traccia importante che caratterizzerà anche per il futuro…

NOVECENTO

Questo monologo di Alessandro Barrico narra la singolare storia di Danny Boodmann T. D. Lemon Novecento, un uomo che ha trascorso interamente la sua vita all'interno del piroscafo Virginian, sul quale è nato ed è morto senza mai metter piede sulla terraferma. Racconta la storia di un uomo che è miglior pianista di tutti i tempi.

Un uomo che vive attraverso i desideri e le passioni altrui, un uomo che si realizza e si annulla con la musica, che vive sospeso tra il suo pianoforte ed il mare, dal quale non troverà mai la forza di svezzarsi, non riuscirà mai a superare la paura di amare e di crearsi delle radici; perciò dedica la sua esistenza a suonare al fine di sgravare i cuori dei passeggeri dalla paura dell'immensità dell'oceano.

Piuttosto che raggiungere un compromesso con la vita, preferisce disarmare i propri sogni, le proprie speranze, e lasciarsi esplodere col transatlantico che per tutta la vita ha conosciuto i suoi timori e custodito i suoi desideri.

Casinò di Venezia

Immagine
Cena di Gala al Casinò di Venezia - Vendramin Calergi

Sabato 27 giugno 2009

http://www.casinovenezia.it/

PALAZZO VENDRAMIN CALERGI
Ca' Vendramin Calergi, considerato da Francesco Sansovino (storiografo ufficiale della Repubblica Serenissima) come uno dei più importanti del Canal Grande, costituisce una nobile espressione del Rinascimento a venezia.

Ca’ Vendramin Calergi è costituita da un pianterreno, con accesso acqueo dal Canal Grande, dal piano nobile, caratterizzato da un ampio salone centrale e da tre sale minori decorate secondo lo stile rinascimentale e il gusto dei proprietari che si sono succeduti nella gestione del palazzo. Sul Canal Grande si affaccia uno dei rari giardini con vista e con accesso diretto sulla principale via d’acqua veneziana.

Progettato da Mauro Codussi, il palazzo che Gabriele D'Annunzio ne Il Fuoco definì "dall'apparenza arerea come di una nuvola effiggiata che posasse sull'acqua", fu completato all'inizio del XVI sec. I suoi …

Edgardo Marchiori: LE DONNE DI GINO

Edgardo Marchiori, ex-allievo dell'Associazione Dante Alighieri Tigre, Argentina, veneziano-argentino, figlio di emigrati veneziani in Argentina,  presenta  il   secondo   progetto   di   diffusione  della  lingua e   cultura  italiana  attraverso  il teatro.

In  questo  occasione   si   tratta  di  un   adattamento  su  tre  racconti  di  Alberto  Moravia , intitolato  “Le  donne  di  Gino”, che  in  forma  di   monologo  racconta  tre   storie   diverse , ma  vincolate   da  uno  stesso   incubo  che  provocano  in  Gino...  le  sue   amate   donne.

Aggiungendo   una  atmosfera   Romana   degli  anni  50 , con personaggi   popolari  di   quel  periodo ,  le  storie  raccontate  dal  nostro  Gino  diventano  particolarmente  divertenti.

Sede del IV° Meeting : l'Isola di San Servolo

Immagine
http://www.sanservolo.provincia.venezia.it/

L'isola di San Servolo, di proprietà della Provincia di Venezia, è situata a sud di Venezia, equidistante da Sant'Elena e dal Lido. E' una delle isole più vicine al centro storico.

L'isola si estende su una superficie di 4,82 ettari. Un vasto complesso di edifici caratterizza l'Isola di san Servolo, che per un millennio fu sede monastica e successivamente ospitò malati di mente (fino al 1978).
Nel secolo VIII una compagnia di monaci Benedettini venne ad occuparla.


I Benedettini eressero una chiesa ed un convento, dedicandoli al martire triestino San Servilio. Il nome dell'isola deriva dunque dalla deformazione del nome del santo. In seguito l'isola fu adibita all'accoglienza ed alla cura dei malati di mente. Nel 1978, con la riforma psichiatrica, il complesso di San Servolo venne chiuso. Gli edifici dell'ospedale psichiatrico furono restaurati.

La Provincia di Venezia, che ha conservato sempre la proprietà…