Il Comitato Giovani Veneti all’Estero è espressione concreta della volontà dei giovani di origine veneta sia di essere componenti attivi nella promozione del “Sistema Veneto” presso le rispettive realtà estere che di proporsi come organo di rappresentanza istituzionale e si pone come obiettivo primario lo sviluppo di iniziative bilaterali che portino benefici socio-economici-culturali reali e duraturi.

IV° Incontro Giovani Veneti all’Estero (2009)

Dal 22 al 27 giugno 2009 ha avuto luogo all'Isola di San Servolo, Venezia, il 4° Meeting del Coordinamento Regionale dei Giovani Veneti nel mondo e del Comitato Giovani Veneti all'estero.

Si tratta di un'incontro tra i giovani veneti residenti nella nostra regione, i giovani veneti provenienti da varie parti del mondo discendenti di veneti emigrati all'estero, impegnati per favorire attività di scambio sociali, culturali ed economiche.

Alla giornata conclusiva dell'evento, in data 27 giugno 2009, phanno partecipato varie autorità istituzionali della nostra regione nonché esperti nel settore, interessati al fenomeno dell'emigrazione veneta.

Date un'occhio al programma!

cena-Casino_a

IL  PROGRAMMA

4° MEETING DEL COORDINAMENTO REGIONALE DEI GIOVANI VENETI NEL MONDO E DEL COMITATO GIOVANI VENETI ALL'ESTERO
Lunedì 22 giugno 2009
Giornata dedicata ai lavori del Comitato Giovani Veneti all'Estero

Martedì 23 giugno 2009

Mattino: Giornata in Unioncamere del Veneto con i saluti delle Istituzioni e di Unioncamere, gli incontri con giovani imprenditori del Veneto e la presentazione di progetti svolti in Veneto dai Giovani.
Pomeriggio: Gita nel Veneto Orientale- Bibione - I casoni

Mercoledì 24 giugno 2009

Mattino: Continuazione lavori del Comitato Giovani Veneti all'Estero                                             
Saluto delle istituzioni presenti e relazione sullo stato dei  progetti realizzati dal Coordinamento  Regionale Giovani Veneti e dal Comitato Giovani Veneti dell'estero

“Cortometraggio audiovisivo sull’arrivo dei veneti in Paranà”

Jean Pierre Velo, Presidente Circolo Padovano di Curitiba, Segretario della Federazione delle Associazioni Venete del Paranà  e  Rappresentante dell'Associazione Italiana di Ecologia Umana in Brasile   

Pomeriggio: L'impegno dell'A.n.c.i. Veneto per gli emigrati veneti - Gino Pante - Delegato A.N.C.I. per l'Emigrazione Veneta

Incontro  tra i giovani e le generazioni  consolidate delle  associazioni venete.  Dibattito e proposte di  programmi assieme ai Presidenti delle Associazioni Venete per l'Emigrazione.

Giovedì 25 giugno 2009

Mattino: Continuazione lavori del Comitato Giovani Veneti all'Estero  e del Coordinamento Regionale dei Giovani Veneti  nel Mondo                                         

Progettualità veneziane. Validi progetti realizzati a Venezia.

P1000740a

Pomeriggio: L'associazionismo in Veneto tra gioventù, sociale, economia, cultura, etica e finanza - a cura di Loredana Flego

Verso un’Accademia di  Autori  Veneti  nel Mondo :

Poesie, fiabe, leggende venete e … Ramusio…   Stefano Zaramella  -  Giovani Autori  Veneti 

E

L’autore veneto -  italiano ed il contemporaneo.  Fabio  Lorenzon -   Giovani Autori  Veneti 

"Le relazioni umane e l’approccio responsabile ai mass media”: mantenere una visione sociale positiva

Roberto Boni - Psicopedagogista umanista, esperto in nuove tecniche di comunicazione 

Compartir  cultura – Riproduzione video del progetto culturale realizzato nella cittadina di Marcos Juarez (Cordoba-Argentina) a cura di Sara Piazza

Spettacolo serale  “Le donne di Gino”- Adattamento su tre racconti di Alberto Moravia  eseguito da Edgardo Marchiori.

Venerdì 26 giugno 2009

Mattino: Lavori congiunti del Comitato Giovani Veneti all'Estero e del Coordinamento Regionale dei Giovani Veneti nel Mondo

P1000749a

Pomeriggio: Intervento per un laboratorio di idee  e partecipazione attiva dei Giovani Veneti non presenti al meeting tramite diretta Audio/Video Skype 

I Giovani Veneti delle realtà culturali ed economiche venete

Partecipazione  di rappresentanti veneti delle realtà culturali ed economiche per la realizzazione di  progettualità  congiunte con il Coordinamento  Regionale Giovani Veneti nel Mondo ed il Comitato Giovani Veneti all'Estero.

Spettacolo serale con il gruppo musicale veneziano Freve da Samba: musica in dialetto veneto-brasiliano

Sabato 27 giugno 2009

Giornata ufficiale di chiusura del meeting.

Assessore Regionale per le Politiche dei Flussi Migratori  Arch. Oscar De Bona

Coordinamento Regionale Giovani Veneti

Comitato Giovani Veneti dell'Estero

A.n.c.i. Veneto

Sono stati invitati:
  • Rappresentanti dei Gruppi Giovani Industriali, Artigiani, Imprenditori  del Veneto nonché Consulte Giovanili e Studentesche
  • Sindaci dei Comuni del Veneto  
Omaggio all'emigrante: spettacolo “NOVECENTO” , adattamento di  Alessandro  Baricco eseguito da Edgardo Marchiori.

Cena di gala al Casinò di Venezia

P1000762a

I giovani partecipanti
COMITATO REGIONALE GIOVANI VENETI ALL’ESTERO

Comitato Associazioni Venete dell' Argentina (C.A.V.A.)
MARIA JULIETA ALVAREZ
Federazione delle Associazioni Venete dello Stato di S. Paolo
CAMILA GALISA  MENEGHELLO
Federazione Clubs e Associazioni Venete dell'Ontario
ELENA DELL’OSBEL
Federazione delle Associazioni Venete del Québec (F.A.V.Q.)
ANTONIO  PASINATO
Associazione dei Veneti in Sudafrica (A.D.V.I.S.A.)
ANTONELLA SERAFIN
Comitato delle Associazioni Venete in Uruguay (C.A.V.U.)
MARCO SGARAVATTI
Federazione Veneta del Nuovo Galles del Sud
MAURICE BONOTTO
Federazione delle Associazioni Civili Veneti nel Mondo del Venezuela
MONICA PONTE
Federazione delle Asso
ciazioni Venete del Victoria
FABIO  SANDONA
Comitato Associazioni Venete per lo Stato di Santa Catarina (C.O.M.V.E.S.C.)
GUILHERME  BORTOLUZZI  - COORDINATORE
Comitato Veneto do Estato
ALVIRIO  TONET

COORDINAMENTO REGIONALE GIOVANI VENETI NEL  MONDO
Associazione Bellunesi nel Mondo
PATRIZIA  BURIGO  - COORDINATRICE
Associazione Padovani nel Mondo
IVAN  CAMPAGNOLA  
Associazione Polesani nel Mondo
MARCO  DI  LELLO
Associazione Trevisani nel Mondo
ROBERTO  ZANON
Associazione Veneziani nel Mondo
LOREDANA  FLEGO
Associazione Veronesi nel Mondo ONLUS
MARCELLINO  PERNIGOTTO
Ente Vicentini nel Mondo
CLAUDIA  STELLA
Unione Lavoratori Emigrati Veneti (U.L.E.V.)
ROBERTA  GALLINA
Fondazione Migrantes - Direzione Regionale
FEDERICA  DE  ROSSI
Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo (C.T.I.M.) - Delegazione Veneto
SEBASTIANO COSTALONGA   E  JACOPO  LUXARDI
Associazione Veneti nel Mondo ONLUS
ANDREA  GUGLIELMI

Assessore Regionale alle Politiche per i flussi migratori - Arch Oscar De Bona (VIII legislatura)

Dopo l’esaltante esperienza che abbiamo vissuto assieme nel giugno del 2008  a Montevideo, Vi aspetto tutti nella meravigliosa cornice dell’isola di San Servolo a Venezia per il IV Meeting del coordinamento regionale dei giovani veneti nel mondo e del comitato giovani veneti all’estero.

Da questo nuovo appuntamento mi aspetto indicazioni e suggerimenti  per il lavoro da svolgersi nel 2009-2010, periodo che completa il piano triennale e l’attività della attuale legislatura.  Verificheremo  assieme  il percorso fatto in questi anni per fare  sintesi e  individuare nuove linee di azione per dare contenuti al nuovo piano triennale 2010-2013 che la Giunta regionale proporrà all’approvazione del Consiglio regionale.

Sono certo che il lavoro che avete iniziato assieme ai Sindaci e alle altre istituzioni, ai Comitati-Federazioni di circoli veneti all’estero, alle associazioni per i veneti nel mondo che operano nella Regione lascerà una traccia importante che caratterizzerà anche per il futuro l’attività politica della Regione del Veneto nei confronti dei propri corregionali e loro discendenti residenti all’estero.

In attesa di incontrarVi Vi abbraccio con simpatia e cordialità

Arch. Oscar De Bona (VIII legislatura)
Assessore Regionale alle Politiche per i flussi migratori


NOVECENTO

Questo monologo di Alessandro Barrico narra la singolare storia di Danny Boodmann T. D. Lemon Novecento, un uomo che ha trascorso interamente la sua vita all'interno del piroscafo Virginian, sul quale è nato ed è morto senza mai metter piede sulla terraferma. Racconta la storia di un uomo che è miglior pianista di tutti i tempi.

Un uomo che vive attraverso i desideri e le passioni altrui, un uomo che si realizza e si annulla con la musica, che vive sospeso tra il suo pianoforte ed il mare, dal quale non troverà mai la forza di svezzarsi, non riuscirà mai a superare la paura di amare e di crearsi delle radici; perciò dedica la sua esistenza a suonare al fine di sgravare i cuori dei passeggeri dalla paura dell'immensità dell'oceano.

Piuttosto che raggiungere un compromesso con la vita, preferisce disarmare i propri sogni, le proprie speranze, e lasciarsi esplodere col transatlantico che per tutta la vita ha conosciuto i suoi timori e custodito i suoi desideri.

Casinò di Venezia

Cena di Gala al Casinò di Venezia - Vendramin Calergi

Sabato 27 giugno 2009

http://www.casinovenezia.it/

PALAZZO VENDRAMIN CALERGI
Ca' Vendramin Calergi, considerato da Francesco Sansovino (storiografo ufficiale della Repubblica Serenissima) come uno dei più importanti del Canal Grande, costituisce una nobile espressione del Rinascimento a venezia.

Ca’ Vendramin Calergi è costituita da un pianterreno, con accesso acqueo dal Canal Grande, dal piano nobile, caratterizzato da un ampio salone centrale e da tre sale minori decorate secondo lo stile rinascimentale e il gusto dei proprietari che si sono succeduti nella gestione del palazzo. Sul Canal Grande si affaccia uno dei rari giardini con vista e con accesso diretto sulla principale via d’acqua veneziana.

Progettato da Mauro Codussi, il palazzo che Gabriele D'Annunzio ne Il Fuoco definì "dall'apparenza arerea come di una nuvola effiggiata che posasse sull'acqua", fu completato all'inizio del XVI sec. I suoi proprietari, gli orgogliosi Loredan, fecero iscrivere sulla facciata, come in antitesi alla grandiosità del palazzo, una frasetta di umiltà che era stata un motto dei Templari.  Dopo vari passaggi di proprietà il palazzo fu dimora prima dei Calergi, famiglia feudale di origini greche, e poi dei Vendramin.

cena-Casino_a

Gli ultimi eredi dei Vendramin vendettero il palazzo nel 1844 a Maria Carolina Duchessa di Berry, personaggio di altissimo lignaggio nonchè figlia del principe ereditario del Regno delle Due Sicilie, nipote dell’imperatore Leopoldo II Asburgo e sposa del secondogenito del futuro re di Francia Carlo X.
Dopo i moti del Risorgimento i proprietari furono costretti a mettere in liquidazione il palazzo e molte opere d'arte andarono all'asta a Parigi. In seguito alla morte della Duchessa, Ca' Vendramin Calergi fu co-abitata dal Conte de’ Bardi e dai Duchi di Grazia, che ospitarono Richard Wagner.

Alla fine degli anni Trenta era nato il Casinò di Venezia, sulle sabbia dorata del Lido, già concepito come parte vitale di un progetto di ospitalità, divertimento e cultura. Negli anni Cinquanta si aggiunge la sede più signorile in centro storico, sulle nobili rive del Canal Grande, in questo elegante palazzo dalla lunga storia.

Edgardo Marchiori: LE DONNE DI GINO

Edgardo Marchiori, ex-allievo dell'Associazione Dante Alighieri Tigre, Argentina, veneziano-argentino, figlio di emigrati veneziani in Argentina,  presenta  il   secondo   progetto   di   diffusione  della  lingua e   cultura  italiana  attraverso  il teatro.

In  questo  occasione   si   tratta  di  un   adattamento  su  tre  racconti  di  Alberto  Moravia , intitolato  “Le  donne  di  Gino”, che  in  forma  di   monologo  racconta  tre   storie   diverse , ma  vincolate   da  uno  stesso   incubo  che  provocano  in  Gino...  le  sue   amate   donne.

Aggiungendo   una  atmosfera   Romana   degli  anni  50 , con personaggi   popolari  di   quel  periodo ,  le  storie  raccontate  dal  nostro  Gino  diventano  particolarmente  divertenti.

Sede del IV° Meeting : l'Isola di San Servolo

http://www.sanservolo.provincia.venezia.it/

L'isola di San Servolo, di proprietà della Provincia di Venezia, è situata a sud di Venezia, equidistante da Sant'Elena e dal Lido. E' una delle isole più vicine al centro storico.

L'isola si estende su una superficie di 4,82 ettari. Un vasto complesso di edifici caratterizza l'Isola di san Servolo, che per un millennio fu sede monastica e successivamente ospitò malati di mente (fino al 1978).
Nel secolo VIII una compagnia di monaci Benedettini venne ad occuparla.


I Benedettini eressero una chiesa ed un convento, dedicandoli al martire triestino San Servilio. Il nome dell'isola deriva dunque dalla deformazione del nome del santo. In seguito l'isola fu adibita all'accoglienza ed alla cura dei malati di mente. Nel 1978, con la riforma psichiatrica, il complesso di San Servolo venne chiuso. Gli edifici dell'ospedale psichiatrico furono restaurati.

La Provincia di Venezia, che ha conservato sempre la proprietà dell'Isola, ne ha garantito la custodia e, a partire dagli anni, ne ha avviato il recupero per trasformare l'isola in uno spazio di promozione multiculturale. Nel 2003 si sono conclusi i restauri, l'Isola ha riacquistato la sua originaria conformazione legata all'ambiente lagunare, con grandi edifici storici affacciati su San Marco, un grande parco, mura di conterminazione e difesa dall'acqua.

San Servolo è oggi l'unica isola della laguna ad esser stata recuperata da un ente locale, la Provincia di Venezia. La trasformazione dell'isola di San Servolo di Venezia in uno spazio di formazione e dialogo fra culture ed esperienze, memoria e storia costituisce un’iniziativa diversa dalle altre che si vivono in laguna e che sono legate al business e alla monocultura turistica della città.

Unioncamere del Veneto
http://www.ven.camcom.it/

L’Unione Regionale delle Camere di Commercio del Veneto (Unioncamere Veneto) è la struttura che associa tutte le Camere di Commercio Industria Artigianato Agricoltura della regione, svolgendo funzioni di supporto e di promozione dell’economia, coordinando i rapporti con la Regione Veneto e le rappresentanze degli enti locali.

La sua funzione strategica emerge anche alla luce del trasferimento dei poteri politici, legislativi e amministrativi alle regioni. Unioncamere sostiene la semplificazione nei rapporti tra le imprese e Pubbliche Amministrazioni, crea occasioni di ricerca e studio e promuove iniziative che abbiano come obiettivo lo sviluppo economico del Veneto e l’internazionalizzazione delle imprese.
L'Unioncamere ha da sempre dato un'occhio di riguardo alle realtà giovanili venete dell'associazionismo, in particolar modo si é interessata alla progettualità congiunta in ambiti di interesse e riferimento degli emigrati veneti residenti all'estero.

L'incontro con Unioncamere significherà un'importante base per la continuazione di programmi già sviluppati assieme al Coordinamento Regionale Giovani Veneti  nel Mondo ed al Comitato Giovani Veneti all'estero, tra cui E-Youth (progetto d'insegnamento ed aggiornamento on line di tematiche culturali-sociali ed economiche del Veneto tramite piattaforma e-learning) nonché l'elaborazione di nuove idee assieme ai rappresentanti dei Gruppi Giovani del Veneto nell'imprenditorialità, nell'industria, nell'artigianato, nell'agricoltura.