Il Comitato Giovani Veneti all’Estero è espressione concreta della volontà dei giovani di origine veneta sia di essere componenti attivi nella promozione del “Sistema Veneto” presso le rispettive realtà estere che di proporsi come organo di rappresentanza istituzionale e si pone come obiettivo primario lo sviluppo di iniziative bilaterali che portino benefici socio-economici-culturali reali e duraturi.

Un ponte tra Veneto e Quebec (nel mensile in dialetto: "Quatro Ciàcoe")

Questo articolo è stato pubblicato in Quatro Ciàcoe (n.12 Dicembre 2011): "mensile in dialeto de cultura e tradission vènete".

(scritto in dialetto veneto da Vittorio Ingegneri)

A Laval-Montreal, in Canada, el 25 otobre 2011, durante na riunion organizà da un grupo de inprenditori de origine veneta, e presiedùa da Antonio Pasinato, a la presenza de Aldo Rozzi Marin, presidente de l'Associassion Veneti nel Mondo onlus e de Andrea Guglielmi, rapresentante de le forze zovanili del grupo stesso, xe nata l'Associassion "IMPRENDITORI VENETI IN QUEBEC".

Seguite in allegato l'articolo intero:

I giovani veneti si incontrano su internet

Testo del presidente Giovani Veronesi nel Mondo, Nicolò Monaldi, divulgato nel periodico dell’Associazione Veronesi nel Mondo – dicembre 2011.

I Veronesi nel Mondo appartengono alla grande famiglia dei Veneti nel Mondo, associazione al cui interno è attivo il gruppo giovani. Ogni associazione può infatti esprimere um proprio rappresentante “giovane” deputato a coordinare le richieste e le azioni da intraprendere a favore dei veronesi e dei veneti in Italia e nel Mondo.

A giugno di quest’anno si è svolto a Johannesburg il VI Meeting dei giovani, a cui per Verona ha partecipato il sottoscritto, quale nuovo responsabile dei giovani. I lavori sudafricani hanno già prodotto un primo grande risultato. E’ infatti on-line il portale internet http://www.comitatogiovaniveneti.org/ nel quale è stato anche proposto un blog come strumento di dialogo con tutte e tredici le Associazioni di giovani veneti sparse per il mondo. http://www.comitatogiovaniveneti.org/ ed il suo blog vorrebbero diventare un punto d'incontro per coloro che abbiano il desiderio di conoscere e partecipare ai vari progetti promossi dalla Regione Veneto - ha spiegato il coordinatore dei giovani veneti all’estero per il biennio 2011/2012 Fabio Sandonà . “Il sito e il blog saranno inoltre usati per promuovere ed appoggiare le attività e le idee che nascono dal mondo dell'associazionismo delle nuove generazioni oriunde venete. Sarà un mezzo per dar voce alle iniziative provenienti da ciascuna delle tredici associazioni giovanili legate alle rispettive Federazioni Venete di riferimento attualmente riconosciute dalla Regione Veneto. È nostra intenzione - ha proseguito il coordinatore - lavorare per cercare di dare la massima visibilità possibile al nostro progetto appena nato attraverso la richiesta d’inserimento di un link nei portali delle rispettive associazioni in Italia e all’estero. I responsabili giovani dovranno, in quest’ottica, attivarsi per promuoverlo nel territorio di loro appartenenza”.

Il Meeting di Johannesburg ha segnato il ritorno dei Veronesi nel Mondo in questo importante gruppo di lavoro. C’è grande stima per Sandonà e per tutti i rappresentanti esteri con cui è nato un rapporto importante a livello umano oltre chè professionale. In Sudafrica si è respirata un’aria nuova che già ora sta producendo importanti risultati. L’invito a tutti i rappresentanti giovani delle comunità veronesi all’estero è quello di mettersi in contatto con il sottoscritto per approntare nuove strategie che possano supportare gli oriundi della nostra città nella loro crescita, umana e professionale.

Per farlo è sufficiente scrivere a sezionegiovani@veronesinelmondo.org 

L’ASSESSORE STIVAL A ZURIGO: I NOSTRI EMIGRATI UN ESEMPIO D’INTEGRAZIONE PER GLI STRANIERI IN VENETO

Lunedì 19 Dicembre 2011 16:17

VENEZIA\ aise\ - "Il Veneto a Zurigo": è il titolo della tre giorni di incontri con gli emigrati veneti in Svizzera e di iniziative di promozione del made in Veneto (economia, turismo, enogastronomia), organizzata nella città elvetica dalla Regione in collaborazione con il Caves (Confederazione Associazioni Venete in Svizzera).
All’iniziativa è intervenuto l’assessore regionale ai flussi migratori, Daniele Stival, che ha partecipato, tra l’altro, ad una tavola rotonda organizzata dal Caves sui temi della cooperazione economica europea e bilaterale con il Veneto. Nell’occasione, Stival ha avuto incontri con i rappresentanti di emigrati in Svizzera di tutte le province venete.

"Con la Svizzera – ha sottolineato Stival – ci sono importanti rapporti di mercato, legati in particolar modo al turismo e all’enogastronomia. Qui risiedono moltissimi nostri emigrati, che si sono perfettamente integrati e sono stimati e benvoluti: essi costituiscono un importante strumento per facilitare ed implementare questi rapporti e per allacciare nuove relazioni".

"Questa gente – ha tenuto a sottolineare l’assessore – è un grande esempio anche per la nuova immigrazione che riguarda il Veneto: volonterosa, onesta, rispettosa delle leggi che regolano il Paese che la ospita, proprio come ci aspettiamo siano gli immigrati che giungono qui da noi".

Stival ha anche posto l’accento sulle caratteristiche dell’emigrazione veneta in Svizzera. "Il Veneto – ha detto – non è più visto come una terra di ritorno, ma come una Regione con la quale mantenere rapporti e da frequentare attraverso vacanze o brevi viaggi, magari acquistando anche una casa per vacanze. È un nuovo tipo di rapporto, nel quale però il legame con la terra natia non si spezza, ma si rafforza sotto forme diverse". (aise)

GIOVANI ECCELLENZE VENETE: IL BANDO DELLA PADOVANI NEL MONDO/ DOMANDE ENTRO IL 30 DICEMBRE

Martedì 06 Dicembre 2011 11:37

notiziarioflash 

PADOVA\ nflash\ - L’Associazione Padovani nel Mondo ha indetto per il secondo anno consecutivo il bando di concorso per l’assegnazione di 3 premi per "Giovani Eccellenze Venete" (Young Veneto Excellence Award), consistenti in un diploma e relativo riconoscimento economico di 1.000 Euro, destinati a giovani di età compresa tra i 20 ed i 39 anni di origine veneta residenti all’estero. Le domande potranno essere presentate dagli stessi candidati o da terzi - compresi Enti, Rappresentanze Diplomatiche, Imprese e Associazioni – entro il 30 dicembre prossimo ed inviate all’associazione o per posta (Associazione Padovani nel Mondo, c/o Camera di Commercio, Piazza Insurrezione 1/a, 35137 Padova); per posta elettronica (padovani.nelmondo@pd.camcom.it); via fax (0039 049 8208304) o consegnate direttamente a mano. (nflash)

AISE - notiziario flash (articolo originale)


YOUNG VENETO EXCELLENCE AWARD 2^ edizione 

E' bandita la 2^ edizione del concorso Young Veneto Excellence Award, per l'assegnazione di tre premi consistenti in un diploma e relativo riconoscimento economico di 1.000 euro.
 
L'Associazione Padovani nel Mondo indice il presente concorso per premiare il talento di tre giovani veneti che all'estero abbiano raggiunto risultati di rilievo nelle categorie:
  • imprenditoria e management;
  • ricerca e sanità;
  • attività professionale.
Le domande,complete di tutta la documentazione,dovranno pervenire alla Segreteria dell'Associazione Padovani nel Mondo entro e non oltre il 30 dicembre 2011.

La cerimonia di consegna dei premi si terrà sabato 18 o domenica 19 febbraio 2012.

Bando di concorso
Regolamento

http://www.padovaninelmondo.it/Home.aspx

EUROZONA E ASSOCIAZIONI STIVAL VENERDÌ A ZURIGO ALLA TAVOLA ROTONDA DELLA CAVES

Martedì 06 Dicembre 2011 19:40

ZURIGO\ nflash\ - Nuove sfide per l’Italia e gli italiani nel mondo: la Confederazione Associazioni Venete in Svizzera (Caves) ha organizzato venerdì prossimo, 9 dicembre, una Tavola Rotonda su due temi di attualità. "Il Veneto e l'Italia in un'eurozona sempre più complessa. Relazioni e interscambio commerciale: quali prospettive?", il primo; "Cambio generazionale dell'Associazionismo: da assistenza a promozione sociale e economica" il secondo. Dalle 18.45 alla Casa d'Italia di Zurigo ne parleranno Luciano Alban, presidente Caves; il Console d’Italia Mario Fridegotto, Sandro cattacin, responsabile del Dipartimento di Sociologia all’Università di Ginevra, Fabrizio Macrì, responsabile marketing della CCIS, Manolo Omiciuolo, rappresentante dei giovani veneti in Svizzera e l’Assessore regionale Daniele Stival. (nflash)

AISE - articolo / notizia

EMIGRAZIONE: NATO COMITATO GIOVANI VENETI ALL’ESTERO CON UN SITO ED UN BLOG. STIVAL: “ORGOGLIOSO E GRATO. PRONTI A QUALSIASI COLLABORAZIONE”.

Comunicato stampa n° 2378 del 06/12/2011

(AVN) Venezia, 6 dicembre 2011

Il mondo dell’emigrazione veneta all’estero è sempre più caratterizzato dall’impegno dei giovani. In occasione del forum della comunità giovanile italiana residente in Australia, tenutosi a Melbourne e caratterizzato dalla presenza di molti giovani veneti della Veneto Youth Association of Victoria e della Veneto Youth Association of New South Wales, è nato infatti il Comitato Giovani Veneti all’Estero che, come prima azione, ha attivato un proprio sito (http://www.comitatogiovaniveneti.org/) ed un blog per diventare punto d’incontro per coloro che abbiano il desiderio di conoscere e partecipare ai vari progetti promossi dalla Regione del Veneto e per promuovere ed appoggiare le attività e le idee che nascono dal mondo dell’associazionismo delle nuove generazioni di oriundi veneti. L’iniziativa è stata salutata con “grande soddisfazione ed ammirazione” dall’assessore regionale ai flussi migratori Daniele Stival, che ha inviato una sua lettera ai promotori dell’iniziativa. “L’entusiasmo, la vivacità, la forza che state dimostrando nel realizzare nuove iniziative volte a creare una rete dei giovani veneti nel mondo – scrive Stival – è motivo di orgoglio per me e per la nostra Regione, ed è fonte di concreta speranza, perché il vostro impegno e la vostra tenacia sono la garanzia del futuro, per voi come per noi”. Stival ha garantito ai giovani oriundi la massima disponibilità del sito regionale dedicato ai Veneti nel Mondo a collaborare e a creare tutte le opportune sinergie perché il lavoro di collegamento e di creazione di una rete giovanile di veneti all’estero ottenga presto i migliori risultati. Il Comitato Giovani Veneti all’Etero riunisce oriundi di Argentina, Brasile, Australia, Canada, Sudafrica, Svizzera, Uruguay e Venezuela.

A cura dell'Ufficio Stampa della Regione Veneto

VYA Victoria – Associazione Giovani Veneti del Victoria partecipa alle attività della N.E.M.A. a Myrtleford

Sabato 03 e Domenica 04 Dicembre 2011 l’Associazione Giovani Veneti del Victoria, nell’ambito dei festeggiamenti  preparati dall’organizzazione N.E.M.A. di Myrtleford (Vic.), ha dato il suo contributo all’evento partecipando con una folta delegazione appositamente riunitasi con giovani provenienti da Melbourne, da Sydney ed ovviamente anche locali.

L'intera delegazione del gruppo dei Giovani Veneti

L’Asssociazione Australiana N.E.M.A. (North East Multicultural Association) si propone di sviluppare e supportare iniziative a favore delle varie nuove e storiche realtà migratorie che popolano l’Australia.
I lavori, culminati con i festeggiamenti di Sabato sera presso il Savoy Club di Myrtleford, hanno visto la partecipazione di svariati gruppi rappresentativi delle diverse comunita’ tra le quali ricordiamo rappresentanti greci, filippini, cinesi, indonesiani, olandesi, tedeschi, ed ovviamente italiani capitanati da un folto numero di “vicentini e trevisani”.

Liana Rozzo apositamente venuta da Sydney per partecipare all'evento

Myrtleford, cittadina ai piedi delle montagne nella zona dell’Alpine Shire, dista circa 300 km dalla capitale dello stato del Victoria (Melbourne), era fino a qualche anno fa il centro australiano per l’eccellenza nella lavorazione del tabacco; a seguito poi di vari cambiamenti legislativi in merito, relativamente recenti, adottati dai diversi governi  che si sono insediati, Myrtleford ha dovuto adattarsi spostando le proprie attività economiche verso altri settori quali ad esempio la lavorazione e commercializzazione del legno.

Il gruppo in festa

L’Associazione Giovani Veneti del Victoria desidera ringraziare sentitamente l’organizzatrice dell’evento Rozy Parisotto (di origine trevisane) coordinatore N.E.M.A., tutta la comunità italo-australiana locale ed in particolare il Presidente storico dell’Ente Vicentini nel Mondo – sezione di Myrtleford Sebastiano Revrenna, il Presidente dell’Associazione Trevisani nel Mondo – sezione di Myrtleford Tony Farronato nonchè i “Giovani Veneti di Myrtleford” Romina Ceradini, Paul Rizzato, Fabio Genero, Gianna Comito, Laura e Sandra Revrenna.

Fabio Sandonà - Melbourne
Presidente - Associazione Giovani Veneti del Victoria
Coordinatore 2011/2012 - Comitato Giovani Veneti all'Estero

Giovani Veneti - da sinistra Matteo de Franceschi, Simon Grant,
Richard Haw e Laura Revrenna

Edoardo Gravina appena arrivato per un'esperienza
lavorativa in Australia proveniente da Carrè (VI)

Benigno Boccabella, Rosa Boccabella, Liana Rozzo e Romina Ceradini

Altri Giovani Veneti, da sinistra Sandra Revrenna,
Mathew Guglielmi e Edoardo Gravina

GIA (Giovani Italiani Australia) Forum 2011: Melbourne

Venerdì 25, Sabato 26 e Domenica 27 Novembre si è svolto a Melbourne - Australia la terza edizione del Forum del gruppo GIA - Giovani Italiani Australia dedicato all'associativismo ed alle attività a favore delle nuove generazioni di giovani di origine italiana in Australia.

L'intero gruppo di partecipanti

Il gruppo GIA, organizzazione guidata da rappresentanti Italo-Australiani nata negli ultimi anni, svolge la funzione di "rete nazionale giovanile" con la finalità di promuovere e proporre la lingua e la cultura italiana presso la comunità giovanile in Australia; maggiori informazioni a riguardo consultando http://www.gia.org.au/

L'evento, ottimamente strutturato nell'arco della tre giorni di lavoro, ha visto la partecipazione di diverse decine di ragazzi che, attratti sopratutto dalle tematiche affrontate durante i workshops ("lingua italiana", "mangia mangia" e "nuovi arrivati"), hanno affrontato in maniera concreta e coinvolgente gli argomenti proposti.

Gruppo di Giovani Veneti con al centro il Console Generale d'Italia di Melbourne

Di rilevante importanza è risultato il seminario a favore di tutti quei ragazzi italiani "nuovi arrivati" in Australia: l'avvocato di Brisbane Fabio Orlando, specializzato in immigrazione, ha saputo rispondere in maniera professionale e precisa alle domande che gli venivano via via poste in merito a nuove opportunità di lavoro/studio/vacanza e più in generale di possibilità di stabilirsi definitivamente in Australia.

La giornata di Domenica è stata caratterizzata sia da una visita al Museo Italiano di Carlton situato presso il CO.AS.IT. (http://www.coasit.com.au/), museo interamente dedicato al mondo dell'immigrazione italiana in Australia, che da una due ore di discussione interattiva che l'intero gruppo di partecipanti ha potuto avere con diverse personalità politiche/commerciali/sociali di Melborne tra i quali ricordiamo il Console Generale, due esponenti della Camera di Commercio italiana, due giornalisti e la presidente del Comites locale.

Da sinistra - Fabio Sandona', Marco Nazzaro e Mathew Guglielmi

Il gruppo VYA Victoria - Associazione Giovani Veneti del Victoria ha partecipato all'intero evento con diversi suoi simpatizzanti tra i quali Fabio Sandonà, Mathew Guglielmi, Michele Costabile e Edoardo Gravina. Di importante impatto, per il gruppo dei veneti, e' stato il messaggio che l'U.P. Flussi Migratori Regione Veneto, nella persona dell'Assessore Daniele Stival, ha fatto pervenire per l'occasione.



Il gruppo VYA Victoria desidera infine ringraziare formalmente l'intero team organizzativo ed in particolare il Sig. Talis Evans, ex Presidente GIA Australia, per l'esemplare riuscita del progetto che va sicuramente verso quell'innovativo sistema di associazionismo a favore delle nuove generazioni al quale tanto si deve mirare.

Fabio Sandona' - Melbourne

Delegati GIA

Altri delegati GIA

Giovani Veneti del Nuovo Galles del Sud presenta il suo terzo calendario: Veneto 2012

L’Associazione VYA NSW di Sydney

Novembre 2011: L’Associazione VYA NSW di Sydney ha presentato e messo in distribuzione il suo secondo calandario, denominato Veneto 2012, ottenendo un positivo riscontro tra la comunità.

Il calendario mette in risalto una delle più affascinanti regioni dell’Italia: il Veneto; i suoi laghi, le montagne, l’architettura e le sue città. Il calendario dedica ogni mese ad una provincia diversa enfatizzandone le bellezze e le caratteristiche; un’occasione unica da collezionare introvabile in Australia e nel mondo.


Le foto raffigurative di ogni mese, gentilmente donate da vari uffici del consorzio del turismo regionale, dimostrano come nel Veneto esistano realtà uniche ed originali. Il calendario è inoltre impreziosito da una serie di notizie riguardanti innumerevoli “feste e sagre”, dalle meno importanti alle più famose, che si svolgono nell’arco dell’anno in varie zone della Regione.

Questo terzo calendario, nato come progetto culturale per dimostrare l’unicità della nostra Regione Veneto, consiste di dodici raffigurazioni in formato A3 piegabili che includono anche dei riferimenti per il 2013.


Il calendario è stato interamente creato e sviluppato dall’Associazione VYA NSW di Sydney – Giovani Veneti del Nuovo Galles del Sud e distribuito in Australia esclusivamente dalla stessa e dalla sua associata VYA Victoria di Melbourne.

Le due Associazioni sono delle organizzazioni non profit che si pongono come anello di collegamento fra prime e nuove generazioni di veneti all’estero; tramite le vendite del calendario, oltre alla copertura delle spese di stampa, l’Associazione VYA NSW riesce durante l’anno ad organizzare eventi a favore dei propri simpatizzanti.


Ogni anno il calendario è fortemente attesso dai simpatizzanti dell’Associazione e dai propri soci i quali sentono il bisogno di scoprire e conoscere maggiormanete gli avvenimenti “festaioli” e le informazioni che tramite lo stesso vengono proposte alla comunità locale.

L’Associazione VYA NSW di Sydney – Giovani Veneti del Nuovo Galles del Sud desidera ringraziare, per il materiale ricevuto e per il loro supporto logistico, i seguenti enti: Regione Veneto, Consorzio Vicenza, Provincia di Verona ed Assessorato al Turismo, VYA Victoria di Melbourne (Giovani Veneti). Particolari ringraziamenti vanno poi alla ditta Arcaeon Design Studio di Sydney per l’impaginazione, l’intero design e lo sviluppo del progetto.





Daniel de Lafoix
Vice-Coordinatore, Comitato Giovani Veneti all'Estero 2011/2012
Vice-Presidente, Associazione Giovani Veneti del NSW (Nuovo Galles del Sud)
Sydney, Australia
+61413534310

EMIGRAZIONE: RIUNITA IN CANADA LA CONSULTA DEI VENETI NEL MONDO

Stival: “individuare al meglio le priorità per il futuro”

COMUNICATO STAMPA N° 2148 DEL 11/11/2011

(AVN) Venezia, 11 novembre 2011



Si è riunita a Toronto, in Canada, la Consulta dei Veneti nel mondo, l’organismo consultivo della Regione previsto dalla Legge regionale n.2 del 2003. La Consulta, che si riunisce ogni anno, ed è presieduta dall’Assessore ai Flussi Migratori Daniele Stival, vede la partecipazione dei rappresentanti delle 13 federazioni e comitati dei corregionali presenti all’estero, oltre che di 5 tra le Associazioni venete e dei rappresentanti delle istituzioni e delle università. La Consulta, i cui lavori si svolgono alternativamente un anno in Veneto ed un anno all’estero, è stata chiamata quest’anno ad esprimersi in ordine a quelle che dovrebbero essere le priorità per la prossima programmazione annuale e a quelle che sono le esigenze del mondo dell’associazionismo. Inoltre è stato posto all’ordine del giorno dei lavori la discussione relativamente alle necessità di rivisitazione della legge regionale del 2003 che disciplina la materia degli interventi per i veneti nel mondo.

“Ho presentato alla Consulta – ha sottolineato Stival - quelle che riteniamo essere le priorità della prossima programmazione regionale in materia, sottolineando che in un momento come quello attuale, caratterizzato da una notevole riduzione di risorse, la scelta delle priorità deve essere ancora più attenta-. Occorre comunque investire sui giovani, sulla formazione, sugli scambi. Ciò senza dimenticare di far loro conoscere i nostri valori, la nostra cultura, le nostre tradizioni, perchè sono questi che hanno consentito ai Veneti nel mondo di rendere onore alla nostra Regione in ogni dove”.

La Consulta, alla cui giornata di apertura ha partecipato anche il Console Generale d’Italia Gianni Bardini, ha concluso i propri lavori sottolineando la necessità di riconoscere il valore imprescindibile dell’associazionismo , auspicando altresì un sempre maggior coinvolgimento dei veneti nel mondo, attraverso i loro rappresentanti, nelle attività che la Regione realizza all’estero e definendo una propria proposta di modifica alla legge regionale di settore. L’appuntamento canadese è stato l’occasione per presentare anche il libro “Veneti in Canada”, testo curato dal Prof. Romanato e voluto dalla Regione del Veneto per ripercorrere, attraverso testimonianze e ricostruzioni, la storia dell’emigrazione veneta in Canada. Nel corso della visita in Canada l’Assessore Stival ha incontrato anche l’Ambasciatore d’Italia Meloni con il quale si è discusso di possibili intese tra le Università Venete e Canadesi e di collaborazione con il mondo dell’imprenditoria per l’avvio di scambi rivolti a laureandi e o neolaureati.

“L’incontro con l’Ambasciatore Meloni –ha affermato l’Assessore Stival-è stato veramente proficuo perché abbiamo avuto modo di parlare dei problemi occupazionali, in particolare, del mondo giovanile e di quanto possa essere importante instaurare un rapporto tra il mondo universitario e quello imprenditoriale al fine di creare opportunità, attraverso anche programmi di stage, per i nostri ragazzi”

A cura dell'Ufficio Stampa della Regione Veneto

Corso in atto: Made in Venezia enogastronomico a San Paolo

Ha avuto inizio ieri lunedì 7 novembre a San Paolo – Brasile - il percorso enogastronomico culturale-formativo sulla cucina lagunare veneziana, tenuto da tre maestri caorlotti, Lorenzo Comisso, , Rosa Maria Salvador e Leila Gigliola Comisso, rivolto ad esperti del settore, imprenditori e studenti universitari, coordinato dal sig. Bruno Moretto, Presidente dell’Associazione Veneziani nel Mondo e da Laura Soligo Freire, Direttrice di Relazioni Internazionali dell’UNIP – Università Paulista - grazie al supporto di Venezia Opportunità - CCIAA di Venezia, il Comune di Jundiaí (Stato di San Paolo – Brasile) e l’Università Paulista-UNIP, in cui oltre 40 persone vi hanno partecipato.

Qui sotto: foto del corso in atto

Loredana Flego
Associazione Veneziani nel Mondo
C/o CCIAA - Sede di Marghera
Via Banchina Molini, 8
30175 Marghera - Venezia
Tel. 0039.041.2411908  Fax: 0039.041.2414014
Web : http://www.venezianinelmondo.it/
E-mail: info@venezianinelmondo.it



Nuove opportunità commerciali Italia-Australia: corsi di "pizzaioli professionisti" a Melbourne e a Sydney

A seguito del comunicato stampa della Regione Veneto sotto indicato, vorremmo pubblicizzare sopratutto all'interno delle nostre realta' associative giovanili, questi nuovi progetti di "corsi per pizzaioli professionisti" che si terranno sia a Melbourne che a Sydney supportati dall'Istituto Williams Angliss, la camera di commercio di Melbourne e Zanchi imports.
Informazioni più specifiche a riguardo consultando http://zanchiimports.com/node/2

Questi corsi, ideali per persone che lavorano gia' o che volessero iniziare nel settore, sono un'ottima opportunità che finalmente sta approdando anche in Australia grazie all'accordo con la "Scuola Italiana Pizzaioli", la più famosa scuola del settore in Italia.

Al termine verrà rilasciato un apposito certificato di "Pizzaiolo Professionista" che certificherà il livello e le conoscenze raggiunte.

Zanchi Imports organizzerà inoltre, presso i propri stabilimenti al Factory 4, 28-30 Keon Pde Thomastown Victoria 3074, delle sessioni "più informali" nelle quali approfondire "l'arte della pizza all'Italiana"; maggiori informazioni a riguardo consultando http://zanchiimports.com/contact

Fabio Sandonà
Melbourne - Australia

[IMG] Progetti immagine 1
[IMG] Progetti immagine 2

ECONOMIA. NUOVE OPPORTUNITÀ TRA VENETO E AUSTRALIA. FINOZZI: OSPITALITÀ ED ENOGASTRONOMIA APRIPISTA A NUOVI ACCORDI

Comunicato stampa n° 1871 del 07/10/2011

(AVN) – Venezia, 7 ottobre 2011

Si aprono nuove opportunità per intrecciare ulteriori concreti rapporti economici tra il Veneto e lo stato australiano del Victoria, del quale Melbourne è capoluogo, dei quali ospitalità, enogastronomia e sport fanno da apripista. Lo ha verificato ieri l’assessore regionale alla promozione e commercio con l’estero Marino Finozzi, nel corso di un vertice organizzato a Palazzo Balbi con i presidenti dei consorzi turistici del Veneto, gli assessori e i rappresentanti di Coldiretti delle province di Belluno, Padova, Treviso e Vicenza, i rappresentanti del Gruppo ristoratori della Marca Trevigiana, Associazione Altamarca, Associazione Pedemontana, Dolomiti Turismo, Consorzio degli istituti alberghieri della regione, Centro Studi Termali Veneto Pietro D’Abano e la professoressa Francesca Jorio, del Williams Angliss Institute (WAI).

Il WAI è una vera e propria Università dell’ospitalità con sede a Melbourne, in Veneto per una visita conoscitiva finalizzata alla predisposizione di un progetto operativo di scambi di esperienze nel settore della ristorazione, dell’agroalimentare, del turismo con particolare riferimento alla montagna ma anche alle terme. La presenza della professoressa Jorio e la volontà del WAI di trovare nuovi percorsi collaborativi ha peraltro radici consolidate in un pluriannuale rapporto tra Veneto e Stato australiano del Victoria, segnato da una forte presenza della nostra economia e delle nostre proposte di ristorazione, turistiche e sportive a più manifestazioni specializzate australiane e, da ultimo, all’organizzazione degli spazi interni di “Casa Italia” in occasione dei mondiali di ciclismo di Geelong lo scorso anno.

“Su questi precedenti abbiamo posto le basi per un più intenso rapporto futuro – ha sottolineato Finozzi – dove si delineano una serie di nuovi scenari e di iniziative rispetto alle quali le esperienze del Veneto costituiscono un essenziale know how per l’economia australiana.

Made in Venezia enogastronomico a San Paolo - Brasile

Avrà inizio il prossimo 7 novembre a San Paolo – Brasile - un percorso enogastronomico culturale-formativo sulla cucina lagunare veneziana, tenuto da tre maestri caorlotti, rivolto ad esperti del settore, imprenditori e studenti universitari, coordinato dal sig. Bruno Moretto, Presidente dell’Associazione Veneziani nel Mondo e da Laura Soligo Freire, Direttrice di Relazioni Internazionali dell’UNIP – Università Paulista - in collaborazione con Venezia Opportunità - CCIAA di Venezia, il Comune di Jundiaí (Stato di San Paolo – Brasile) e l’Università Paulista-UNIP.

I tre maestri operano nella famosissima Taverna Caorlina di Caorle, Venezia.

Si tratta di Lorenzo Comisso autore di varie pubblicazioni sulla cucina lagunare veneziana, Rosa Maria Salvador, Leila Gigliola Comisso.

Tra gli oltre 30 piatti tipici della tradizione caorlotta e veneziana che i maestri realizzeranno vi saranno il famoso moscardin di Caorle, la pasta al nero di seppie, il broeto di pesce, le sarde in saor, l’anguilla allo spiedo, i zaetti, la pinsa e molte altre specialità, accompagnate dai pregiati vini DOC della provincia di Venezia forniti dalle “Cantine Santa Margherita” di Villanova di Fossalta di Portogruaro (Venezia) , dal riso tipo “Carnaroli” nonché dalla farina di mais forniti dall’Azienda Agricola “La Fagiana” di Torre di Fine – Eraclea (Venezia) e da altri prodotti nostrani.

L’occasione sarà importante innanzitutto per promuovere la genuinità e l’unicità degli ingredienti totalmente Made in Venezia per la preparazione dei piatti e ancor di più per effettuare una comparazione tra piatti medesimi ma realizzati da una parte con ingredienti e referenze prodotti in loco e dall’altra parte con quelli prodotti in territorio veneziano.



Loredana Flego
Associazione Veneziani nel Mondo
C/o CCIAA - Sede di Marghera
Via Banchina Molini, 8
30175 Marghera - Venezia
Tel. 0039.041.2411908 Fax: 0039.041.2414014
Web : http://www.venezianinelmondo.it/
E-mail: info@venezianinelmondo.it

DUBAI E SUD AFRICA: VIDEO "SCONFINANDO"



Fabrizio Nonis a seguito dell'assessore ai flussi migratori della Regione del Veneto Daniele Stival. A Dubai - Emirati Arabi Uniti per un'importante iniziativa medico-chirurgica ed a Johannesburg - Sud Africa per il VI^ Meeting del Coordinamento dei Giovani Veneti e Oriundi Veneti nel mondo.

Fonte: http://www.youtube.com/watch?v=AohTphDwRDM

Nuovo articolo di COMVERS nel mensile in dialetto: "Quatro Ciàcoe"

Questo articolo è stato pubblicato in Quatro Ciàcoe (n.10 Ottobre 2011): "mensile in dialeto de cultura e tradission vènete".

"Cari amici, fao invìo de un articolo con la elessione del nostro grandissimo Comitato, il COMVERS; come savé, la nostra Federazione del Stato del Rio Grande do Sul è fata de Veneti che parlano ancora i dialeti o, per dire mèjo, el talian. Gaver una rivista fata ne i dialeti veneti è veramente per noi Veneti un a cosa importante, così possiamo lèder e anche ricordar de parole che qui non si parla più. Un buon lavoro, un strucon." - Alvirio Tonet - Presidente COMVERS

Seguite in allegato l'articolo intero:

Periodico dell'Ente Vicentini nel Mondo n.3 2011

Postalizzato ottobre 2011 da http://www.entevicentini.it/

Attività socio culturali di rilevanza per il settore dell'associazionismo giovanile e non solo:
  • Conferenze sull’emigrazione presso le scuole
  • Meeting dei Giovani Veneti nel Mondo
  • Conferenza d’area per il Sudamerica
  • ANTONIO TOMBA Un emigrante valdagnese alla conquista dell’Argentina
  • Corso di architettura “incontro con palladio”
  • Circoli
  • Rio Grande Do Sul
Scarica il PDF "Vicentini311" [13Mb]

Fabio Sandonà
Melbourne - Australia

Periodico dell'Ente Vicentini nel Mondo n.2 2011

Postalizzato settembre 2011 da http://www.entevicentini.it/

Attività socio culturali di rilevanza per il settore dell'associazionismo giovanile e non solo:
  • “Giornata dei Veneti nel mondo 2011” ad agosto a Porto Viro
  • Progetti di cooperazione economica e di aiuto a persone in difficoltà
  • Un documento per rinnovare la Legge Regionale del 2003
  • Dalla patria del formaggio alla terra dei canguri
  • SCAMBI FORMATIVI e CULTURALI Veneto/Friuli V. Giulia/Canada
  • Circoli
  • Futuro e lavoro
Scarica il PDF "Vicentini211" [12Mb]

Fabio Sandonà
Melbourne - Australia

Il primo ballo di "Maschere Veneziane" a San Paolo

GIOVEBGiovani ed Oriundi Veneti del Brasile
20/08/2011 – 20h30 - Si é svolto a San Paolo nel Circolo Italiano (Edificio Italia) il primo ballo di "Maschere Veneziane" realizzato dalla Federazione Veneta di San Paolo e dalla GIOVEB, con la presenza dell'onorevole Ricardo Merlo, deputato per gli italiani all'estero della Sudamerica, del Console di San Paolo Min. Mauro Marsili, il vice consul Marco Leone, la presidente del COMITES di San Paolo Sig.ra Rita Blasioli, il diretore del Istituto Europeo di Design Sig. Marco Lorenzi, e diverse autorità civili ed ecclesiastiche. La cena e il ballo furono splendidi (cosi come le belle maschere). Con la presenza di circa di 320 persone che sono venute anche per festeggiare il 20º compleanno della federazione veneta di san paolo. Tutti hanno ballato al suono del gruppo di musica italiana di Sergio Rosa e hanno assaggiato un menu veneto (risi bisi, polenta con pollo) La festa é finita alle 2,00 della mattina con la richiesta generale di preparare la prossima. É stato proprio un successo, e gli inviti sono finiti molto presto.


Tomba, un Valdagnese a Mendoza

Venerdì 12 agosto, alle ore 19, presso il Palazzo Municipale di Godoy Cruz é stato presentato la versione in lingua spagnola del libro ‘Antonio Tomba, un emigrante valdagnese alla conquista dell’ Argentina’. L’opera scritta dal studioso valdagnese Giorgio Trivelli, ed editato nel 2007 dal Comune di Valdagno in collaborazione con la Provincia di Vicenza l’Ente Vicentini nel Mondo ed il Lions Club Valdagno, racconta la storia dell’imprenditore Antonio Tomba uno dei ‘padri’ della vitivinicoltura argentina.
L’edizione spagnola del libro é stata fortemente voluta dal Comitato delle Associazioni Venete dell’Argentina (CAVA) e dall’Ente Vicentini nel mondo, che hanno interessato il Municipio di Godoy Cruz. L’Ente Vicentini nel Mondo ha contribuito alla traduzione del libro in lingua spagnola e il CAVA e il Municipio di Godoy Cruz hanno contribuito alla stampa del volume con l’auspicio anche del Consolato d’Italia a Mendoza.

La cerimonia di presentazione del libro é stata aperta dagli interventi di saluto del Sindaco di Godoy Cruz Alfredo Cornejo , dal Presidente del Ente Vicentini nel Mondo Giuseppe Sbalchiero e dall’On. Ricardo Merlo parlamentare italiano eletto in Sudamerica. Un pubblico numeroso, più di 200 persone (tra cui i discendenti di Antonio Tomba e dei suoi fratelli e i membri del direttivo del CAVA) , ha seguito attentamente la presentazione dell’Arch. Ferruccio Zecchin (Commissione Cultura dell’Ente Vicentini nel Mondo) che assistito dalla dott.ssa María Celeste D’Inca (nella traduzione allo spagnolo) ha illustrato il contenuto dell’opera.

‘Abbiamo voluto con questa iniziativa rendere omaggio a un emigrante veneto che non solo é stato un imprenditore di successo, ma anche un cittadino essemplare, fondatore del primo Ospedale di Mendoza –El Carmen-, di una squadra di calcio che oggi gioca nella serie A –il Godoy Cruz Antonio Tomba-, e la prima associazione degli italiani residenti a Mendoza’- ha dichiarato il Presidente del CAVA Mariano Gazzola.
Previamente il Sindaco Cornejo, accompagnato dall’Assessore al Bilancio del Comune Martin Kerchner Tomba, ha ricevuto in Municipio il Presidente del CAVA Mariano Gazzola, il Presidente del Com.It.Es. Mendoza Bruno Pegorin, il Consigliere del C.G.I.E Marcello Romanello, la presidente dell’Ass. Veneta di Mendoza Nelida Cecconato, l’On. Ricardo Merlo e il Presidente Sbalchiero e l’Ing. Zecchin dell’Ente Vicentini nel Mondo. Nel trascorso dell’incontro si sono analizzate le possibilità di realizzare diverse manifestazioni congiunte, tra cui la tournée del Coro El Vajo previsto per il 2012 e si é esplorata la possibilità di promuovere un gemellaggio tra Valdagno e Godoy Cruz.

VI° Incontro Giovani Veneti all’Estero (2011)

Anche quest'anno la Regione Veneto, nall'ambito dei progetti rivolti a favore della collettivita' giovanile, ha promosso il meeting dei coordinamenti dei Giovani Veneti. Un totale di 23 partecipanti, dei quali 11 provenienti dalle Associazioni storiche venete  e 12 provenienti dai Comitati esteri, ha sviluppato idee e progetti che saranno presentati ufficialmente alla dirigenza di Palazzo Balbi durante l'anno 2011/2012. Dal 30 Giugno al 02 Luglio, in Sud Africa, presso il club Italiano di Johannesburg, si sono dati appuntamento i delegati che, grazie alla sapiente organizzazione del locale Comitato Veneto dell'A.D.V.I.S.A. guidato dall'Arch. Vasco Rader, il vicepresidente Arturo Costella e la locale rapresentante dei giovani Antonella Serafin, hanno messo in discussione progetti e ideologie per consolidare il rapporto tra le giovani generazioni ed il futuro dell’associazionismo dedicato all’emigrazione veneta.

IMG_3625

La delegazione regionale, guidata dall'assessore Daniele Stival responsabile per l'Identita' Veneta, era composta anche dalla dirigente ai flussi migratori dott.ssa Marilinda Scarpa ed il Capo di gabinetto dott. Andrea Romano.

IMG_3528

Stival ha sottolineato come la Regione voglia investire e puntare molto sui giovani perché essi sono il futuro della società. L’Assessore dal meeting si è aspettato progetti legati al mondo dell’economia e non è stato deluso perché durante i tre giorni di lavoro i giovani hanno elaborato interessanti attività che mirano all’interscambio culturale ed economico tra il Veneto ed il mondo rappresentato dalle Federazioni venete: il gruppo estero in particolare presentera' due progetti: un primo tramite la Federazione Canadese di Montreal (referente Antonio Pasinato) rivolto a giovani che vogliano effettuare uno stage lavorativo cosi' da offrire al candidato la possibilità di conoscere e fare esperienza formativa in una realtà aziendale estera da poter poi applicare, al suo rientro, alla vita professionale nel territorio Veneto; un secondo tramite la Federazione Svizzera di Zurigo (referente Manolo Omiciuolo)  piu' rivolto invece all'aspetto tecnologico che si prefigge di costruire un punto d'incontro dando vita ad un portale on-line da usare come mezzo per l’interazione dei giovani veneti nel mondo nell’ambito dell’economia del turismo e della cultura cercando quindi di creare un sistema che informi l’utilizzatore in merito alla legislazione del paese di destinazione nonche' offrire disponibilita’ d’alloggio legata al concetto di “couch surfing” ed infine di offrire uno spazio dove le comunita' venete del mondo possano esporre le loro eccellenze di sistema.

IMG_3501

Durante le giornate di lavoro si sono susseguite diverse testimonianze di emigranti e discendenti veneti residenti in Sud Africa, persone che con le loro capacita' hanno saputo emergere e contribuire alla crescita del paese: Rugero Piovesan, Maurizio Mariano, Dario Dosio e Domenico Visentin: figli di emigranti che hanno espresso il proprio orgoglio delle lore radici italiane, ma nello stesso tempo l’appartenenza al Sud Africa e all’impegno che si sono posti per far crescere ancor più il Sud Africa che ancora molto può offrire.
Costruttiva e' risultata anche la visita che la delegazione ha effettuato presso la sede della Dante Alighieri di Johannesburg, ritenuta punto importante di incontro per la locale comunita' Italo-Africana, nella quale il console generale d’Italia dr. Enrico De Agostini ha espresso il proprio apprezzamento nei confronti della Regione Veneto e del suo focalizzarsi sui progetti rivolti alle nuove generazioni.

IMG_3622

Stival, nel suo intervento finale, oltre che ringraziare per l’esemplare organizzazione dell'A.D.V.I.S.A., ha portato la sua soddisfazione per i progetti discussi: “A livello mondiale si sta vivendo un momento difficile per quanto concerne l’economia, ma con idee e legami, si possono realizzare attività utili per il benessere della società e per il suo stesso futuro”; l'Assessore inoltre ha ricordato la scelta della Regione di “sbarcare” sulla rete con un sito internet dedicato (http://venetinelmondo.regione.veneto.it/),  attivo da oltre due mesi con già 18.000 accessi effettuati, e presenze su Facebook e Youtube.

IMG_3609

ll Comitato dei Giovani Veneti all´estero è nato sotto la spinta dei giovani rappresentanti facenti capo alle Federazioni dell’ Argentina, del Brasile, dell’Uruguay e del Venezuela durante la Consulta regionale che si è tenuta a Bento Goncalves – Brasile nel mese di Novembre 2005 ed è poi stato ufficializzato dalla Regione Veneto nel mese di Settembre 2006 a Rovigo. Questo Comitato ha l'obiettivo di promuovere l'integrazione dei Giovani Veneti all´estero che costituiscono un valore aggiunto in ogni paese di emigrazione veneta.
Il Comitato cerca di sviluppare iniziative ricreative, culturali, di business e di formazione nei settori di maggiore interesse rivolte ai giovani lavorando congiuntamente alle Istituzioni all`estero riconosciute dalla Regione Veneto. Attualmente gli Stati membri sono: l'Argentina, il Brasile, l'Uruguay, il Venezuela, il Canada, l’Australia, la Svizzera ed il Sud Africa per un totale di 13 delegati ad oggi ( 1 per ogni Federazione riconosciuta dalla Regione ).

IMG_3612

I meeting fin’ora realizzati si sono tenuti a: Rovigo (2005), Belluno (2007), Montevideo (2008), Venezia (2009), Bruxelles (2010) e d infine Johannesburg (2011).

Vari progetti sono stati promossi ed organizzati grazie al concreto appoggio delle nostre realta' associative venete giovanili all'estero ed in veneto: corsi di insegnanti di lingua Italiana (Sud America ), corso e-Youth, mostra itinerante del Po' (Uruguay, Brasile, Venezuale, Canada), festival del cinema veneto (Sud Africa), corso di Europrogettazine (Argentina), raccolta fondi pro alluvione Vicenza (Sud America, Sud Africa e Australia), corsi di cucina veneta (Sud Africa), presentazione di nuove linee di prodotto vinicole tramite visite di somelier italiani presso comunita' venete estere (Canada, Australia), esperienze di studio/lavoro per giovani veneti presso comunita' estere (Canada, Australia).

P7033112a

Il comitato dei giovani veneti all’estero ha inoltre provveduto, in quest'ultimo meeting di Johannesburg, ad eleggere per l’anno 2011/2012 i seguenti rappresentanti: Fabio Sandona’ (Melbourne – Australia – di origine vicentina) coordinatore, Daniel De Lafoix (Sydney – Australia – di origine padovana) vice coordinatore, Mariane Zanella (Rio Grande do Sul - Brasile) vice coordinatrice.

Fabio Sandona'
PresidenteAssociazione Giovani Veneti del Victoria (Australia)
Rappresentante al VI° Meeting per la Federazione delle Associazioni Venete del Victoria



Messaggio dall’Assessore Daniele Stival (IX legislatura) dopo il VI° Meeting

Meeting dei Giovani Johannesburg
Giugno-Luglio 2011


È già trascorso un anno da quando ci siamo incontrati a Bruxelles ed è stato un anno difficile per l’economia mondiale. La crisi che ha colpito pressoché tutti paesi non ha risparmiato il Veneto che quest’anno è stato duramente colpito anche dall’alluvione mettendo a dura prova la nostra gente ma dimostrando ancora una volta quanta forza e coraggio alberghino nel cuore dei Veneti. Quella forza e quel coraggio che hanno contraddistinto le vite dei nostri bisnonni, nonni, genitori e che hanno fatto si che le genti venete siano conosciute nel mondo come oneste, lavoratrici, portatrici di valori importanti quali il rispetto, la solidarietà, la schiettezza, la semplicità.

I tempi sono cambiati, non è più il tempo delle valigie di cartone e di braccia forti, buone per la terra o per la fabbrica, è il tempo della globalizzazione, del commercio della tecnologia  e voi giovani siete chiamati ad altre, diverse ma non meno grandi sfide. In un mondo sempre più competitivo, dove i confini non esistono più, dove si instaurano rapporti sociali ed economici sempre più complessi, creare una rete di rapporti che possa fungere da volano per lo sviluppo economico diventa fondamentale. Ecco che diventa altrettanto fondamentale questo momento di incontro e confronto, questo scambio di esperienze, di idee, di progettualità.

L’appuntamento che annualmente ci diamo ha un grande rilevo: venite da tutto il mondo, testimoniate culture diverse, siete potenzialmente portatori di istanze diverse ma siete tutti accomunati dai valori che i vostri avi vi hanno trasmesso e che devono essere da voi ricordati, mantenuti e tramandati ancora per fungere da base su cui costruire il futuro vostro e dei vostri figli.

Il meeting di quest’anno sarà l’occasione oltre che per poter esprimere le vostre esigenze e per confrontarvi tra di voi e con la Regione che in questo contesto rappresento, anche per poter  effettuare una approfondita disamina in ordine alla valorizzazione del ruolo dei giovani all’interno dell’associazionismo, sulle conseguenti eventuali modifiche normative,nonché sull’importanza degli scambi giovanili come elemento propulsivo per la crescita sociale ed economica.

Voi giovani siete il nostro futuro, una risorsa per noi, per i vostri paesi e per la nostra regione. Lo dico senza retorica e non mi stancherò di ripeterlo: io credo in voi, la Regione Veneto crede in voi e nei valori di cui siete portatori.

Daniele Stival (IX legislatura)
Assessore ai flussi migratori

IMG_3513

Giovani Veneti del Victoria e Giovani Veneti del New South Wales - primo incontro "interstatale"

Domenica 23 Gennaio 2011 si è svolto a Sydney il primo incontro "interstatale" dei gruppi VYA Victoria e VYA Nsw ( Giovani Veneti del Victoria e Giovani Veneti del NSW ), rivolto a giovani di origine Veneta e non solo, risiedenti in Australia, al fine di promuovere e sviluppare nuove iniziative di associazionismo per le seconde, terze generazioni ed i cosiddetti nuovi arrivati che vogliono mantenere e riscoprire le proprie tradizioni regionali Venete.

  Articolo "Il Globo" 9 febbraio 2011

L'incontro si inquadrava all'interno della "festa del radicchio" organizzata ogni anno dal gruppo dei Giovani Veneti del Nsw. I partecipanti, anche in questa occasione, si sono divertiti spassionatamente facendo "gruppo" tra piatti tipici della cucina veneta come la "polenta onta" e immancabili alcolici caratteristici quali la grappa di Bassano espressamente importati per l'occasione.

Tornei di briscola, tre sette ( con carte trevisane ovviamente ) e bocce hanno fatto divertire tutti i partecipanti premiandone alla fine i migliori di ogni categoria con omaggi arrivati appositamente dalla Regione Veneto.

I gruppi dei Giovani Veneti del Victoria e Giovani Veneti del New South Wales si propongono come anello di collegamento fra vecchie e nuove generazioni stimolando la collettività giovanile e proponendo, unitamente ai vari progetti Regionali finanziati di anno in anno opportunità di interscambio culturale, corsi di lingua, borse di studio ed iniziative sociali rivolte specificatamente ai giovani.

Ricordiamo a coloro che fossero interessati a partecipare, o che semplicemente desiderassero ulteriori informazioni in merito, di contattare Fabio Sandonà - Presidente VYA Victoria a vyavictoria@gmail.com o Maurice Bonotto, Presidente e Daniel de Lafoix, Vice Presidente - VYA Nsw a info@venetoyouth.org.au