Il Comitato Giovani Veneti all’Estero è espressione concreta della volontà dei giovani di origine veneta sia di essere componenti attivi nella promozione del “Sistema Veneto” presso le rispettive realtà estere che di proporsi come organo di rappresentanza istituzionale e si pone come obiettivo primario lo sviluppo di iniziative bilaterali che portino benefici socio-economici-culturali reali e duraturi.

Il primo ballo di "Maschere Veneziane" a San Paolo

GIOVEBGiovani ed Oriundi Veneti del Brasile
20/08/2011 – 20h30 - Si é svolto a San Paolo nel Circolo Italiano (Edificio Italia) il primo ballo di "Maschere Veneziane" realizzato dalla Federazione Veneta di San Paolo e dalla GIOVEB, con la presenza dell'onorevole Ricardo Merlo, deputato per gli italiani all'estero della Sudamerica, del Console di San Paolo Min. Mauro Marsili, il vice consul Marco Leone, la presidente del COMITES di San Paolo Sig.ra Rita Blasioli, il diretore del Istituto Europeo di Design Sig. Marco Lorenzi, e diverse autorità civili ed ecclesiastiche. La cena e il ballo furono splendidi (cosi come le belle maschere). Con la presenza di circa di 320 persone che sono venute anche per festeggiare il 20º compleanno della federazione veneta di san paolo. Tutti hanno ballato al suono del gruppo di musica italiana di Sergio Rosa e hanno assaggiato un menu veneto (risi bisi, polenta con pollo) La festa é finita alle 2,00 della mattina con la richiesta generale di preparare la prossima. É stato proprio un successo, e gli inviti sono finiti molto presto.


Tomba, un Valdagnese a Mendoza

Venerdì 12 agosto, alle ore 19, presso il Palazzo Municipale di Godoy Cruz é stato presentato la versione in lingua spagnola del libro ‘Antonio Tomba, un emigrante valdagnese alla conquista dell’ Argentina’. L’opera scritta dal studioso valdagnese Giorgio Trivelli, ed editato nel 2007 dal Comune di Valdagno in collaborazione con la Provincia di Vicenza l’Ente Vicentini nel Mondo ed il Lions Club Valdagno, racconta la storia dell’imprenditore Antonio Tomba uno dei ‘padri’ della vitivinicoltura argentina.
L’edizione spagnola del libro é stata fortemente voluta dal Comitato delle Associazioni Venete dell’Argentina (CAVA) e dall’Ente Vicentini nel mondo, che hanno interessato il Municipio di Godoy Cruz. L’Ente Vicentini nel Mondo ha contribuito alla traduzione del libro in lingua spagnola e il CAVA e il Municipio di Godoy Cruz hanno contribuito alla stampa del volume con l’auspicio anche del Consolato d’Italia a Mendoza.

La cerimonia di presentazione del libro é stata aperta dagli interventi di saluto del Sindaco di Godoy Cruz Alfredo Cornejo , dal Presidente del Ente Vicentini nel Mondo Giuseppe Sbalchiero e dall’On. Ricardo Merlo parlamentare italiano eletto in Sudamerica. Un pubblico numeroso, più di 200 persone (tra cui i discendenti di Antonio Tomba e dei suoi fratelli e i membri del direttivo del CAVA) , ha seguito attentamente la presentazione dell’Arch. Ferruccio Zecchin (Commissione Cultura dell’Ente Vicentini nel Mondo) che assistito dalla dott.ssa María Celeste D’Inca (nella traduzione allo spagnolo) ha illustrato il contenuto dell’opera.

‘Abbiamo voluto con questa iniziativa rendere omaggio a un emigrante veneto che non solo é stato un imprenditore di successo, ma anche un cittadino essemplare, fondatore del primo Ospedale di Mendoza –El Carmen-, di una squadra di calcio che oggi gioca nella serie A –il Godoy Cruz Antonio Tomba-, e la prima associazione degli italiani residenti a Mendoza’- ha dichiarato il Presidente del CAVA Mariano Gazzola.
Previamente il Sindaco Cornejo, accompagnato dall’Assessore al Bilancio del Comune Martin Kerchner Tomba, ha ricevuto in Municipio il Presidente del CAVA Mariano Gazzola, il Presidente del Com.It.Es. Mendoza Bruno Pegorin, il Consigliere del C.G.I.E Marcello Romanello, la presidente dell’Ass. Veneta di Mendoza Nelida Cecconato, l’On. Ricardo Merlo e il Presidente Sbalchiero e l’Ing. Zecchin dell’Ente Vicentini nel Mondo. Nel trascorso dell’incontro si sono analizzate le possibilità di realizzare diverse manifestazioni congiunte, tra cui la tournée del Coro El Vajo previsto per il 2012 e si é esplorata la possibilità di promuovere un gemellaggio tra Valdagno e Godoy Cruz.