Il Comitato Giovani Veneti all’Estero è espressione concreta della volontà dei giovani di origine veneta sia di essere componenti attivi nella promozione del “Sistema Veneto” presso le rispettive realtà estere che di proporsi come organo di rappresentanza istituzionale e si pone come obiettivo primario lo sviluppo di iniziative bilaterali che portino benefici socio-economici-culturali reali e duraturi.

GLOBALVEN: INTERVISTA CON MASSIMO TIMPANI

Raccontaci un pò della tua carriera, come l`ha iniziato, le motivazione, progressi, avvenimenti importanti...

Già in età scolastica cresce in me il desiderio di ricreare e realizzare con le proprie mani qualsiasi oggetto ritenessi interessante modificandolo dalla realtà, Di conseguenza si evolve in me una forte passione per tutto ciò che riguarda l’ arte del Design , tanto da interrompere gli studi di odontoiatria che stavo portando a termine. Quindi decisi di frequentare la scuola d’ Arte e mestieri (Accademia) per dedicarmi successivamente all’ arte del visual merchandising, attraverso studi e lavori che nel tempo mi permisero d’ incontrare e collaborare con il maestro D’arte visual design Mauro Argelati (toscano) diventando grazie  a lui Maestro Visual, nonché docente a questo punto decisi di fondare “Officina Creativa Studio” progetto d’impresa che mi permise di collaborare con importanti colleghi del settore, Architetti, fotografi e grafici creando eventi di assoluto spessore e forte impatto significativo, dando vita e invio ad un cammino importante della mia attività, per me e i miei collaboratori.


Come hai preso contatto con il Progetto Globalven, fai una valutazione sulla sua importanza rispetto al collegamento tra professionisti, impreditori e la gente veneta…

Il progetto globalven, lo ritengo un ottimo progetto di interscambio socio culturale e per instaurare rapporti significativi anche di lunga durata fra professionisti, imprenditori/trici e Veneti, dimenticavo!!! È grazie al sig. Pericles Puccini Jr. e Paolo Berres, titolari della SUPERATIVA l ORBY che ho conosciuto e accettato questo importante progetto.


Perchè hai scelto il Brasile?

Perché ho scelto il Brasile!!! Bella domanda... ritengo sia un luogo affascinante in tutti i suoi aspetti pur avendo dei limiti, ma riconosco anche la gran forza di lottare per emergere di questo meraviglioso Paese.
Come stai ti muovendo ora che sei in Brasile, quale sono le particolarità che ti hanno colpito di più?
Io di carattere sono molto rispettoso in  ogni parte del mondo mi trova, osservo tutto con molta attenzione e cerco di non lasciare nulla al caso, sebbene riconosca che tutto non succeda per caso. Le particolarità che più mi hanno colpito arrivando in Brasile e precisamente in Erechim, sono: accoglienza, disponibilità, e un forte spirito di collaborazione, che condivido in pieno.


Sei gia in grado di fare un paragone tra Italia e brasile nel tuo settore di lavoro?

In questo momento fare un paragone nel settore in cui opero fra Italia e Brasile mi diventa un po’ difficile dal momento che non ho ancora vissuto la concorrenza nel settore visual merchandising.


Cosa aspetti in ampio senso su questa esperienza brasiliana?

Da questa prima esperienza vissuta in Brasile, mi auguro di trarne vantaggio professionale con la possibilità di garantire la stessa cosa alla SUPERATIVA l ORBY che mi ha ospitato e dato la possibilità di interagire con loro, ritengo sia un ottima azienda compreso i loro collaboratori.               

Maestro d’Arte
Timpani Massimo


Fonte: http://veronesinelmondoerechim.blogspot.com/2012/03/entrevista-com-massimo-timpani.html

Questo post era postalizzato in in by Comitato Giovani Veneti all'Estero. Bookmark the permalink.

Comments are closed.